domenica 26 agosto 2012

# 1 soluzione semiseria: UN ARMADIO IN SANTISSIMO ORDINE

 
 
 
Dopo aver ripreso in mano il mio blog e averlo trovato assolutamente inutile per qualsiasi essere del genere sapiens sapiens (tranne che per me, ovvio, che così firmo, divertendomi le cose più immonde) ho deciso di renderlo un "blog di pubblica utilità". Inauguro quindi una rubrica settimanale dal titol0: # le soluzioni semiserie, 1000 soluzioni a 360°, insomma da come fermare la lingua della suocera vipera ( un tempo poteva essere spunto autobiografico) a: come arrivare al Nobel per la chimica grazie alla approfondita conoscenza di tutti  i possibili usi della candeggina, passando per: come utilizzare un bagno pubblico indossando gli infradito e non prendere il colera...no...forse per questo non c'è soluzione....
 
Nell'offrire soluzioni sento di poter essere davvero utile, magari con un bello scambio di informazioni potrei anche arricchire il mio bagaglio culturale....
Inauguro la rubrica con le regole per avere un armadio sempre in ordine e ben profumato, prima delle regole però devo fare due premesse fondamentali per la  buona riuscita dell'operazione:
 
1- per non uscire sconfitte e frustrate evitate di tendere alla perfezione degli armadi delle dive (allego foto di esempi bastardi per noi mortali mortificanti) :
a) perchè sanno in netto anticipo del servizio fotografico
b) perchè i loro armadi, di norma, sono grandi quanto e più dei nostri appartamenti e hanno 3-5 addetti al loro ordine.
 
2- la seconda premessa è: non sprecate tempo a leggere questo post se, per almeno 37 volte, non avete proferito la storica frase: oggi non ho niente da mettere!!!!
 
 
 
Bene, ora posso iniziare ad istrurvi con poche e semplici regole:
 
Regola 1: Prendete tempo
 
Richiedete una giornata di ferie causa forza maggiore, portate i figli (se esistono) a scuola/dagli amici/in parrocchia...ovunque lontano da voi; dite al marito/compagno di pranzare, cenare a casa della mammina ( ndr quella suocera di cui sopra..e che di solito esiste sempre....)
 
Regola 2: Animali domestici
 
Se di piccola taglia  relegateli per tutto il tempo necessario in un angolo remoto, e se, una qualsiasi lega per la protezione animali vi dovesse ammonire recitate loro testuali parole (...basate su una storia vera...): <<una mia amica, dopo aver terminato il riordino dell'armadio scoprì che il suo gatto era morto soffocato 7 ore prima sotto la pila di piumini e pile>>.Vi baceranno e diranno al caro  animaletto: <<la tua padrona ti ama tanto...lo sai vero?>> e andranno via commossi.
 
 
 
Regola 3: Le profumazioni
 
Ricordatevi che non coprono nè annullano gli odori, ma si aggiungono a questi generando spesso effetti soporiferi. Dunque se volete un armadio a prova di Provenza in fiore, provvedete ad annusare ogni singolo capo  e destinarlo a cesto biancheria sporca quando non risultasse incontaminato. Volevate soluzioni pratiche...mica glamour?
 
Regola 4: Le separazione inevitabile
 
Studi seri affermano che dalla scomparsa dei dinosauri non ci sia stata un'altra glaciazione improvvisa, quindi a meno che non conosciate di persona un T.Rex ancora vivente, evitate che i pull di Angora coesistano con gli shorts.
 
 
 
Regola 5: La scelta
 
Quando vi troverete ad osservare quella camicia con occhi socchiusi per l'attenzione e la prima domanda che vi viene in mente è:" ma è mia?" Bene è il caso che la destiniate alla pila: dare alla Caritas.
 
Regola 6: I colori
 
Negli anni le ho provate tutte ma l'unico ordine che resiste al tempo e all'usura è l'ordine per colore, creare 5 spazi:
a) spazio capi bianche
b) spazio capi marroni e sfumature vicine
c) spazio capi neri
d)spazio capi blu
e) spazio capi colorati
ho la fortuna di avere una cabina armadio ma se voi disponete di un armadio classico...mi spiace...non so come fare...al massimo su richiesta vi rimborso il tempo perduto per la lettura....
 
 
 
 
Regola 7:  l'Intimo
 
Esiste, si sa, intimo comodo e intimo scomodo. Alla prima categoria appartengono quei pezzi che noi indossiamo ma nessuno, nè la commessa che ce li vende, nè il nostro specchio, nè tanto noi,testimonierebbero  l'esistenza....Alla seconda categoria appartiene quell'intimo strafico che dopo 21 minuti comincia a urticare e creare serie lesione al derma....Ok, ottimizziamo i tempi di scelta e separiamoli nettamente.
 
Regola 8: la bigiotteria
 
Ha vita propria, di notte si riunisce e dà feste, spesso è ubriaca...scordatevi di poterla mettere in riga.
 
 
 
 
Regola 9 la penultima : I cassetti
 
bene per l'intimo, per il resto sono da evitare se non volete stirare prima di indossare o se non volete inaugurare la moda: pieghe pret à porter
.
Regola 10: Il mantenimento
 
Come per le diete, dopo aver ottenuto con fatica e dedizione il risultato dovrete osservare per sempre il mantenimento, allora evitate proprio di:
a) liberarvi delle scarpe tacco 12 con un leggiadro movimento della caviglia ovunque vi troviate (io ci ho ferito mio figlio...tra l'altro)
b) esplodere al ritorno dall'ufficio stile "mina in una cava"
c) pensare: ora lascio qui...poi metto a posto dopo.....
 
Ecco ho finito, sono sicura che ho generato in voi una voglia pazzesca di far ordine nei vostri armadi...e se vi è piaciuto datemi un segno della vostra presenza ;)
Vi saluto...buon lavoro!!!!
 
 
 



2 commenti:

  1. gorgeous blog :) I love it.
    would you like to follow each other?

    xx BBella
    justyled.blogspot.com

    RispondiElimina

Lasciate qui la vostra sciccosa traccia ... sarà bello leggerla!